La lettera M.

(Fonte immagine: ak9.picdn.net)

20-5-2007

Mi trovo nel deserto americano con delle amiche e stiamo cercando una soluzione per aprire una stanza (o qualcosa di simile). Vicino a noi un fuoco, è notte. Quando mi giro a guardare a sinistra verso un indiano vestito in modo tradizionale con il copricapo di piume, una donna appare in lontananza, sopra un promontorio di roccia e sabbia. Inizialmente non la riconosco ma istantaneamente la distanza viene annullata e  immediatamente vedo la stessa donna dai capelli rosso rame che ultimamente viene a trovarmi nei sogni.
E' di fronte a me, il colore della sua pelle questa volta è tra il verde e il grigio, zigomi pronunciati, lineamenti armoniosi. Il taglio dei capelli è cambiato, ora porta un caschetto liscio. Un vento irreale intorno li spettina leggermente e la luce che emana sembra anticipare l'alba (energia). Mi dice qualcosa, inizia per "M", non ricordo altro ma so, dentro di me che è la soluzione di quello che sto cercando, ovvero aprire la stanza. Improvvisamente mi ritrovo di nuovo di fronte al fuoco e la scena si ripete ma lei rimane distante. Il vento su di lei muove i capelli, ripete la parola m...
Rivolta verso la sua direzione, la ascolto. Mi giro verso le amiche e dico: "forse ho la soluzione, andiamo".

Commenti

Post più popolari