La coda in posta.


(Fonte immagine: lachiomadiberenice.forumfree.it)

18-8-2012

(Prima di addormentarmi ho chiesto di farmi sapere cosa significa il numero 26).

Mi trovo in una normale casa a più piani, abitata, sono ospite sto guardando la televisione con un ragazzo che mi piaceva molto, anche se dimostravo solo amicizia, probabilmente lui non sapeva quello che provavo. Esco e incontro la madre sulle scale, con la quale scambio alcune frasi.
Prendo l'auto e vado in posta, c'è molta gente e così mi metto in fila. 
Noto di fronte a me 3 ragazze molto appariscenti e belle, ma quello che più mi colpisce sono i vestiti che indossano.
La prima più vicina a me, ha un taglio di capelli a caschetto di color biondo. Alta e molto magra porta un vestito dai colori sgargianti: verde foresta brillante, oro e nero. Una leggera cintura alla vita, corto al ginocchio, il tessuto morbido al tatto è quasi impalpabile, traslucido...non terrestre direi. 
Ha dei disegni geometrici che rappresentano le fasi lunari nella parte superiore mentre nella parte sottostante  altre decorazioni geometriche di cui non ho ricordi.
Le faccio i complimenti e chiedo informazioni, purtroppo non ricordo cosa mi dice ma so che non era cosciente di avere le fasi lunari disegnate sul vestito. 
La seconda ragazza indossa una sorta di vestito in stile giapponese, i colori più spenti sono sul verde-blu.
 La terza non la ricordo. 
La coda si sposta in un altra stanza, questa volta ci sono dei tavoli e decido di sedermi un pò. Stringo tra le mani una ciotola giapponese rosso scuro all'interno e nera all'esterno, sto sorseggiando una bevanda scura, credo orzo. Di fronte a me è seduta una donna dai lunghi capelli scuri e ho l'impressione che abbia bisogno di qualcosa. Infatti poco dopo mi chiede se posso darle la mia tazza, ma le rispondo di no primo perchè era ancora piena e secondo perchè la usavo come nascondiglio per i miei soldi. 
La donna non insiste, mi guarda e annuisce. Mi dispiace di non poter condividere così bevo tutto e giunta al fondo vedo una moneta argentata con l'incisione di una testa di profilo d'epoca romana. 
Porgo quindi la tazza alla donna che incredula accetta e ringrazia, dopodiché
si alza e la coda va avanti. 
Faccio ritorno a casa.

Commenti

Post più popolari