Incontro con gli alieni Mezzaluna.


13-6-2016

Premessa: Non ricordo molto bene come sono arrivata a loro però so per certo che stavo cercando qualcosa, un luogo dove far ritorno forse.

Mi trovo dopo diverso tempo in cammino, in una sorta di bazar poco illuminato. La luce che entra dalla porta aperta di fronte a me non riesce ad entrare di molto, come se non potesse per qualche motivo a me sconosciuto.  Fuori invece c'è una luce fortissima e bianca. Mi fermo a due passi dall' uscita quando mi accorgo che a destra e a sinistra ci sono due figure femminili particolari, quella di destra è alta come me, l' altra è più piccola, sono pressoché identiche per quel che mi è dato vedere. Noto subito il colore della pelle e la forma della loro testa, anzi più che pelle, sembra un rivestimento sottilissimo dorato e semi-lucido con diverse linee incise,  la testa invece ha la forma di una mezza luna leggermente piegata all' indietro. 
Mi osservano ambedue ma non parlano. Io le guardo e penso: “ ho fatto bene a seguire il mio istinto” (arrivando fino al quel bazar) e in quel momento la figura di destra mi parla telepaticamente e ripete “seguire l' istinto?” (con tono misto tra domanda e risposta). In quel preciso istante la sua “maschera facciale, compresi collo e testa” si illumina di un blu elettrico bellissimo e pulsante. Sia le linee leggermente scavate che punti più grandi (che sembrano cristalli) come se fossero dei nodi energetici, brillano. Quello sulla fronte, più grande di tutti, lo vedo accendersi un istante prima degli altri poi il resto a seguire (questione di millisecondi, ma di solito quando mi concentro su qualcosa il tempo non esiste più, quindi la percezione potrebbe essere sfalsata).
Dopo la loro “accensione” anche qualcosa dentro di me accade, come se avessi un oggetto o un nodo simile e dello stesso colore e loro, di questo, se ne accorgono immediatamente.

Poi esco dalla porta. 

Commenti

Post più popolari