Strana creatura.



7-11-016

Sto dormendo, è notte fonda. Improvvisamente apro gli occhi perché sento vengo solleticata da campi elettrici sul corpo che mi svegliano. Alla mia destra, nella penombra della stanza che in quella situazione era molto più luminosa, vedo una grande figura completamente scura. Riesco solo a cogliere alcuni particolari come le pieghe dei pantaloni marroni con un paio di grossi bottoni rotondi come se fosse una allacciatura, la testa che nella sommità è praticamente piatta, la mancanza delle mani e la curvatura della sua schiena.
Continuo ad osservarlo mentre allunga il suo braccio destro sulla mia testa toccandola e creando una forte scossa energetica. Poi tocca anche il mio compagno. Non sento paura, quasi certamente gli ho chiesto chi fosse ma non ho altri ricordi.
Come è arrivato, scompare. 
Qualche attimo dopo lo vedo rientrare mentre volando attraversa letteralmente il muro della camera rivolto di schiena. Come se qualcuno dall' altra parte del muro, gli avesse dato un bel calcio sullo stomaco! La scena l'ho osservata bene tanto che ho visto bene l’essere oltrepassare il muro diventando semitrasparente, poi per un secondo riprendere “colore” o solidità e prima di schiantarsi sul letto smaterializzarsi…

Cado profondamente nel sonno.  

Commenti

Post più popolari