Ricordi nascosti.


14-1-2013

Scendo in un sotterraneo sotto casa mia, mai successo fino ad ora e mai visto. Entro in una prima stanza e dalla mia prospettiva rialzata (sono ancora sulle scale) vedo nella parete più lontana una libreria, decido di andare a vedere più da vicino. Una piccola fonte di luce esce da una bocca di lupo, c'è un piccolo vasetto e una piantina verde. Sulla libreria scorgo un oggetto dalla strana forma geometrica che non ricordavo più di avere ( quindi lo riconosco...) lo prendo e lo porto con me. Ha la forma di un rombo con una base triangolare arancione. Il rombo è diviso in 2, la parte inferiore ha una sorta di timer, tutto color arancione mentre quella superiore è trasparente contenente un liquido e qualcosa al suo interno di luminoso e fluttuante con la punta arancione e non trasparente. Una sorta di contenitore.
Mi rivolgo verso il lungo corridoio e vedo un monitor che manda frequenze video (non so perchè ho scritto frequenze e non immagini) di mia madre che vedo solo di spalle  al suo matrimonio, non quello avvenuto nella vita reale ma uno tenuto in una località di mare simile alle Hawaii. Il marito non è quello reale e diceva di chiamarsi Leonardo Di Vinci. 
Entro in una prima stanza, è simile alla camera della mia infanzia, esco ed entro in una seconda camera, non la riconosco ma trovo delle cose che mi appartengono tipo una foto di me da piccola che non ho mai visto dove sono insieme ad altri bambini maschi e femmine tutti dai capelli biondi. La foto è scattata di lato, quasi sembra fatta di nascosto. Vedo anche un mio cugino che nella realtà ha la mia stessa età ma nella foto è più adulto.

Commenti

Post più popolari