Aurore in Italia.


13-11-2011

Mi trovo nella mia camera, c'è anche mio padre, sento una sorta di campanello, mi alzo e vado alla porta ma non vedo nessuno. Una donna che non conosco entra in casa mia senza invito. Non so come sia entrata ma tra noi scoppia subito una sfida. La vedo nel piazzale, è di spalle, mentre si dirige verso i cavi elettrici pubblici alzando le braccia verso l'alto risucchiando energia.
Quando rientra a casa mia la vedo di fronte a me, a pochi centimetri dal mio viso, io ripeto più volte la frase di comando "IO COMANDO LA LUCE E LE TENEBRE" e improvvisamente tutte le luci si spengono all'unisono. Lei comprende di aver perso. Faccio tornare la luce con lo stesso comando (cosa che mi stupisce anche nel sogno) e ci mettiamo a parlare delle aurore boreali in Europa, compresa l' Italia.  Ci accomodiamo in un altra stanza. Ho fame e mi dirigo verso un pensile, apro e prendo del pane croccante con gocce di cioccolato. E' buonissimo!
La donna intanto prende dei libri con immagini a colori e rilegatura in pelle, che trattano le aurore, legge un testo in inglese traducendomelo ad alta voce: "Descrive le aurore, dice che non sono prevedibili qui in Italia e che fin dal Medioevo questi fenomeni sono stati studiati, ci sono casi sporadici ma non si riusciva a capire il fenomeno".

Commenti

Post più popolari