La lunga attesa.


23-1-2005

E' giorno e non sono sola, con me 2 ragazze, credo siano mie sorelle. Ci troviamo in una grande casa che offre un panorama incantevole: la vista si apre verso le montagne e una bellissima natura rigogliosa, incontaminata con alberi e fiumi. 

Cambio scena: sono fuori, in una grande terrazza semicircolare dove improvvisamente, mentre sto cercando qualcosa, arriva una delle sorelle che tutta affannata mi porge un calendario fatto di pagine bianche e riquadri rettangolari con all'interno panorami vari e molti anni suddivisi. Le pagine stanno scorrendo velocemente e anche i panorami a loro volta si modificano. Gli anni scorrono veloci, senza mai fermarsi, la cosa mi sconvolge un pò. Le pagine si bloccano all'anno 9000. La prima cosa che osservo sono i panorami: ora capisco che rappresentano la vista che ho dalla terrazza in cui sono e il suo mutare durante lo scorrere del tempo. Dove ora ci sono le montagne, vedo solo sconfinate pianure. Lo comprendo anche dal fatto che ripasso il calendario al contrario con lo sguardo fisso sul panorama.

Cambio scena: son scesa dalla terrazza e mi incammino verso il retro della casa nella natura che la circonda. Scorgo 2 cuccioli di tigre che si stanno avvicinando all'acqua del fiume, provo a chiamarli. Uno risponde al mio richiamo venendo verso di me, è tutto grigio scuro, non sembra una tigre ma poi vedo suo fratello che è ha delle macchie. Una persona dietro di me mi avvisa che anche la loro madre sta arrivando ed è bianca. Rimango li a guardare.

Commenti

Post più popolari