Strani incontri...


24-4-2012

Prendo il treno per andare a trovare Federico Bellini, mi sta aspettando. Arrivo nelle campagne toscane. Mi invita a casa sua, parliamo di argomenti molto personali. Il mio compagno è rimasto a casa.  Vedo Federico andare alla porta mentre dice qualcosa ad alta voce, mi da le spalle, accenna al pranzo e cena che avrebbe prenotato, esce girandosi per chiudere la porta. Io lo posso vedere ma lui no perchè parla ad alta voce tra sè e sè. Farfuglia qualcosa a riguardo dell'amore e poi scuote la testa "si già..." e se ne va. Nel frattempo faccio un giro fuori, è una bella giornata di sole, mi guardo intorno e scorgo una collina sulla quale è situata la sua casa dall'architettura attuale, con grande tettoia e archi, ma c'è un altra parte della casa che è staccata e più vecchia. Un rustico, posizionato più in alto. Ritorno su quella moderna e scorgo 2 alte torri, una praticamente attaccata alla veranda dalla pianta quadrata, di colore bianco con sfumature verticali giallo/arancione (come la casa tranne che per i particolari dei mattoni) con una piccola croce in ferro grigio posta sopra. Poco più giù c'è la seconda torre, uguale alla prima tranne che per le dimensioni.
Guardo a sinistra e mi dirigo verso una costruzione in restauro, è una piccola chiesa.  Manca totalmente una parete e ci sono diverse impalcature e teloni per riparare i lavori. Dentro è decisamente malmessa ma c'è comunque una fila di sedie in legno occupate da alcune persone. 
Di fronte a loro un uomo distinto, giacca e cravatta, completo grigio chiaro e bianco. Barba e capelli quasi bianchi, un uomo affascinante che sta raccontando qualcosa con molta calma e patos. Mi siedo ad ascoltare le sue parole, non ricordo se sia un racconto o un opera famosa. Dietro di lui si staglia un grande crocifisso completo con il Cristo, lo osservo e comprendo le sue dimensioni sproporzionate rispetto alla piccola chiesa. Più tardi mi sovviene il dubbio che quell'uomo lo avevo già visto e riconosco in lui l'attore Paolo Villaggio, in una veste mai vista, (anche fisicamente). Chiedo conferma alle donne presenti che mi danno conferma annuendo. Esco.

Commenti

Post più popolari