Dai robot ad un angolo dell'universo.

(Font image: https://it.depositphotos.com)

10-11-2017

Strana atmosfera in un ambiente urbano che non conosco, case bianche dai tetti occidentali tradizionali. Vedo mio padre e un'amica insieme ad altre persone che però non riconosco. L' amica viene verso di me seria con sguardo fisso nei miei occhi e dice: “puzzi” io interdetta la guardo e dico “scusa cosa?” Lei: “ tu puzzi”. La voce è la sua ma come lo dice e il tono non la rappresenta, sembrava un robot…


Cambio scena: La solita donna bionda (B) che arriva all'improvviso e mi dice: "devi prepararti, ti ricordi che giorno è oggi?" io come un ebete la guardo negli occhi e faccio scena muta... poi le rispondo: "oggi? non capisco...spiegami..." lo dico un paio di volte e lei mi spiega una configurazione astrale particolare per cui io dovrei ricordare il mio compleanno. Ovviamente non ricordo nulla se non le prime due lettere di una parte dell universo. "AN".


riferimento sogno donna bionda: http://kaerisirioc.blogspot.it/2016/08/come-uscire-dal-tempo-lineare-matrix.html


Commenti

  1. http://www.fenice.info/ilLibro/Antares.asp

    RispondiElimina
  2. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Vega questo in collegamento al nuovo avvistamento di un oggetto sigariforme proveniente dall esterno della nostra galassia. "Per gli Assiri la stella si chiamava Dayan-same, il "Giudice dei Cieli", mentre per gli Accadi era Tir-anna, la "Vita del Cielo"; i Babilonesi la conoscevano presumibilmente con nome Dilgan, "il Messaggero della Luce", attribuito anche ad altre stelle.[11]"

    https://it.m.wikipedia.org/wiki/Vega

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari