Presentazioni.

9-1-2016

Il paese in cui abito ha una antica tradizione magica. Il paese delle streghe lo chiamavano.
Mi sembrava giusto quindi, data la mia natura, di fare le presentazioni e chiedere il permesso ad utilizzare le energie di questo luogo. 
Tutto ciò che ricordo è questo:

Una strada di città, la sto percorrendo a piedi. C'è il sole e fa caldo. Scorgo un edificio a bordo strada e una donna di età matura di fianco ad un rubinetto dell'acqua attaccato al muro e una gomma per innaffiare innestata. Mi avvicino e parliamo.  Poco dopo mi vedo nuda e seduta in ginocchio raggomitolata e addossata alla parete (sinistra) mentre la donna mi lava con l'acqua fredda. Quando finisce mi alzo un pò imbarazzata ma anche no e vedo che c'è altra gente in coda dietro di me. 

Cambio scena: mi trovo in casa di una donna sui trent'anni dai capelli scuri raccolti in una coda. Un uomo, forse due. Parliamo. Dice che mi vuole regalare un libro vecchio, ha un formato quadrato dalla copertina blu. Le scritte sono anni '50. La donna mi dice che sicuramente mi piacerà perchè parla di Salisburgo e San Nicholas, infatti guardando meglio, vedo che sulla copertina c'è babbo natale che viaggia sulla slitta trainata da renne in un cielo stellato. Sempre con una grafica anni '50. Sorrido e ringrazio. Ha poche pagine ed è visibilmente consumato. 

(image font:http://soloillustratori.blogspot.it)

Cambio scena, ora è in terza persona. Mi trovo al piano di sopra della casa  e sono seduta in un letto insieme ai due uomini di prima. Ambedue molti simili: capelli scuri e corti. Parliamo, io sto annuendo, mi pare di vedere che uno mi porge un anello color argento e me lo mette al dito anulare sinistro. Sono soddisfatta. Si avvicina, non ricordo altro.

Commenti

Post più popolari